TUSCANYNESS – DOCUMENTARIO SULL’ ARCHITETTURA TOSCANA


14 settembre 2017
Comunicazioni

L’associazione culturale 120g, con sede a Pisa, formata da giovani architetti e ingegneri, negli ultimi due anni ha portato avanti un progetto culturale nonprofit realizzando un interessante documentario sull’architettura toscana dal titolo Tuscanyness,  presentato  giovedì 14 settembre 2017, presso il cinema d’essai Arsenale di Pisa.

Per la realizzazione del documentario sono stati intervistati 20 architetti cresciuti e formati nell’atmosfera culturale della Toscana (Marco Casamonti, Fabrizio Rossi Prodi, Carlo Nepi, Augusto Mazzini, Leonardo Matassoni, MDU Architetti, Giuseppe Chigiotti, Claudio Nardi, Eutropia Architettura, Roberto Pasqualetti, Pietro Carlo Pellegrini, Salvatore Re, Massimo Fiorido, Sundaymorning, Paolo Zermani, Paolo Bertoncini Sabatini, Riccardo Butini, Heliopolis 21, Paolo Riani), e sono state filmate le opere più significative del territorio, dal romanico al contemporaneo passando per il Rinascimento e il moderno. La narrazione prende le mosse dalle difficoltà odierne dell’architettura italiana e degli architetti italiani, che faticano a trovare un proprio ruolo.

L’obiettivo è quello di provare a disegnare la prospettiva di un futuro migliore per le nuove generazioni, descrivendo i valori civili ai quali in passato gli architetti si sono sempre affidati, come il dialogo con il paesaggio e la ricerca della bellezza. La domanda di partenza è quindi “Tanti anni sono passati, ma è possibile che ci sia un filo diretto che colleghi lo spirito di Brunelleschi e di Michelangelo a quello dei contemporanei?“.

Il film, come spiega Andrea Crudeli, presidente di 120g, ha un duplice obiettivo: riscattare l’immagine dell’architettura italiana all’estero, e sensibilizzare gli italiani ai temi dell’architettura “a noi cari, come il paesaggio e  la bellezza, usando come caso quello specifico della Toscana”.

Per visionare alcune pillole tratte dal film cliccare qui

Dopo la première di Pisa, il film documentario verrà proiettato presso il Skissernas Museum di Lund (il prossimo 6 ottobre) perché selezionato per il film Festival di Architettura Svedese, e poi a Lisbona (il 14 ottobre) al Festival di Architettura Portoghese. In seguito l’associazione ha in programma di organizzare altre proiezioni sul territorio regionale, mentre il film continuerà a viaggiare ai film festival internazionali a cui è stato candidato.