Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Percorsi Formativi per Comunità Accessibili 2020 | 2) Accessibilità delle strutture sanitarie. Il progetto PASS


22 settembre @ 9:00 - 23 settembre @ 12:00
3 + 3 CFP

In riferimento ai Percorsi Formativi per Comunità Accessibili 2020 si comunica che il secondo modulo è il seguente:

2. Accessibilità delle strutture sanitarie: Il progetto PASS ►►

martedì 22 settembre (prima parte)

mercoledì 23 settembre (seconda parte)

Un passo verso l’inclusione: l’accesso della persona con disabilità ai percorsi di cura

Il programma PASS: Percorsi Assistenziali per Soggetti con bisogni Speciali

Le persone con disabilità presentano bisogni specifici di tipo logistico, organizzativo e assistenziale che devono essere conosciuti ed intercettati per costruire un’offerta di servizi sanitari in grado di dare risposta adeguata alle diverse problematiche di salute alle quali, questa fascia di cittadini può andare incontro.

Il nome PASS significa Percorsi Assistenziali per Soggetti con Bisogni Speciali ed è un percorsoinnovativo della Regione Toscana che nasce dalla necessità di garantire parità di accesso ai percorsi di salute per persone affette da disabilità, ovvero con bisogni speciali. La Regione Toscana ha definito con Delibera n°666/2017 le linee di indirizzo per la realizzazione di azioni di sistema finalizzate al miglioramento dei percorsi di salute per le persone con bisogni speciali. Tali bisogni richiedono risposte puntuali e specifiche, sia per assicurare una presa in carico adeguata al momento dell’accesso ai servizi sanitari, sia per intercettare problematiche cliniche che potrebbero altrimenti non emergere.

Con questo modello di intervento regionale vengono quindi individuate nel dettaglio le azioni da realizzare per favorire un equo accesso ai servizi sanitari delle persone con bisogni speciali nei diversi ambiti di erogazione delle cure, integrando così il panorama dell’offerta sanitaria regionale mediante l’inserimento di percorsi rivolti alle persone disabili.

L’individuazione delle persone con bisogni speciali avviene attraverso il Portale PASS, che permette l’identificazione del bisogno specifico della persona, consentendo, grazie a tale rilevazione, al Sistema Sanitario di costruire un percorso personalizzato di accesso alle cure. La persona che accede a PASS è presa in carico da un “facilitatore”, figura presente in ognuno dei 12 ospedali PASS, che provvederà ad organizzare la prestazione ecoordinare l’équipe di specialisti.

Ad oggi PASS è attivo per le prestazioni ambulatoriali, ma presto verrà esteso anche ai percorsi di emergenza/urgenza e di ricovero, oltre alla possibilità di estendensione ai percorsi di prevenzione e screening.

La cornice del Programma PASS richiama la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, ratificata dall’Italia ai sensi della legge n. 18/2009, che sancisce l’obbligo per gli Stati di adottare tutte le misure adeguate a garantire alle persone con disabilità l’accesso a servizi e programmi sanitari della stessa qualità di quelli forniti alle altre persone (art. 25). A questo scopo, richiede che siano adottati “accomodamenti ragionevoli”, ovvero le modifiche e gli adattamenti necessari ed appropriati che non impongano un onere sproporzionato o eccessivo adottati, ove ve ne sia necessità in casi particolari, per garantire alle persone con disabilità il godimento e l’esercizio, su base di uguaglianza con gli altri, di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali (art. 2).

La formazione passerà in rassegna obiettivi e prospettive del percorso PASS e sarà tenuta dal gruppo di lavoro regionale i cui componenti ne percorreranno gli aspetti salienti.

Schema della formazione

  • Presentazione e introduzione ai lavori: Maria Teresa Mechi
  • Nascita e sviluppo del programma PASS: scenari presenti e futuri, Roberta Gerini
  • Il percorso di cura del pazien te PASS: i facilitatori e l’équipe PASS, Valentina Tucci
  • Pausa
  • Un caso esemplificativo, Angelamaria Becorpi
  • Il portale PASS, Filippo Castagna
  • PASS e supporto al cittadino in ambito territoriale: le botteghe della salute di ANCI, Davide Lacangellera

Docenti

Maria Teresa Mechi Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione sociale .Responsabile Settore Qualità dei servizi e reti cliniche Regione Toscana

Roberta Gerini Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione sociale – Qualità dei servizi e reti cliniche Regione Toscana

Valentina Tucci coordinatore regionale dei facilitatori PASS

Angela Becorpi Project manager di Careggi

Filippo Castagna Avvocato, Consorzio Metis

Davide Lacangellera Centro Ascolto Regionale

Aman Abdul Kader Regione Toscana

Attestato di partecipazione e Accreditamento

Al termine dei corsi è previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione, con il quale è possibile richiedere il riconoscimento dei relativi CFP (con il criterio 1 CFP/1 ora di corso) per l’aggiornamento professionale, tramite la piattaforma di im@teria, con la tipologia dell’autocertificazione.

Modalità di iscrizione

È possibile comunicare alla Segreteria Organizzativa eventuali bisogni speciali o servizi specifici entro sette giorni dalla data del corso, attraverso il modulo online.

Per informazioni contattarelascuola@ancitoscana.it  055 09 35 293

Clicca qui per scaricare il programma in PDF

La partecipazione è gratuita, è necessario iscriversi cliccando sull’apposito link accanto al titolo del corso di interesse presente nella tabella qui di seguito:

2 22 settembre

23 settembre

Accessibilità delle strutture sanitarie. Il progetto PASS https://forms.gle/HZ2KAdvQNq7QVUvw7 https://forms.gle/uM9TxTFzFcr6FkCF7