Gara Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana – RACCOLTA CANDIDATURE per nomina Commissione giudicatrice


4 agosto 2017
Comunicazioni

 

L’azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana, previa indizione di una procedura ristretta per l’appalto di lavori di realizzazione del Polo Ospedaliero Universitario Nuovo Santa Chiara in Cisanello, con affidamento di servizi di gestione funzionamento e cessione del patrimonio immobiliare di S.Chiara, conclusasi in data 31.07.2017, dovendo procedere alla nomina dei componenti della Commissione giudicatrice di gara, ha richiesto alla Federazione APPC Toscani, come specificato al punto d) dell’allegata nota Prot. 42668 del 01.08.2017, “un esperto in Project Management e un esperto in Global Service individuato tra i professionisti, con almeno 10 anni di iscrizione negli Albi Professionali provinciali degli Architetti della Regione Toscana”, specificando  che “ciascun Ordine provinciale potrà esprimere un esperto in Project Management e un esperto in Global Service”.

Alla luce di quanto premesso, il Consiglio dell’Ordine APPC di Arezzo, riunitosi in data odierna, ha deliberato di procedere alla raccolta delle candidature che, come stabilito, saranno, previa valutazione comparativa dei curricula, selezionate ed inviate alla Federazione per il conseguente invio all’Azienda Ospedaliero-Universitaria.

Gli iscritti in possesso dei requisiti previsti per l’incarico in oggetto, qualora interessati, sono invitati a presentare la propria candidatura, entro mercoledì 30 agosto 2017, inviandola alla Segreteria dell’Ordine tramite e-mail PEC all’indirizzo archarezzo@pec.aruba.it. Oltre al modello di candidatura, dovranno essere inviate, pena esclusione, le dichiarazioni (“assenza di conflitto di interessi e assenza di cause ostative alla nomina a componente di Commissione Giudicatrice”), il curricula e copia di un documento d’identità in corso di validità.

Come specificato nell’allegata nota, i lavori della Commissione giudicatrice avranno una “durata massima di 60 giorni, con un numero minimo di sedute pari a 8” ed a “ciascuno dei Commissari verrà corrisposto un compenso, stante la complessità dell’appalto, nella misura di 5.000,00 euro e, al Presidente della Commissione Giudicatrice, pari ad euro 6.000,00” (comprensivi di oneri ed imposte fatte salve le spese di trasferta documentate secondo i parametri in uso dalla P.A.); per ogni seduta ulteriore rispetto alle 8 previste, verrà corrisposto un compenso integrativo di euro 100,00 omnicomprensivo.