Concorso di idee CENTRI MINORI | NUOVI TERRITORI


con il patrocinio di:


La specificità del nostro territorio spinge ad una riflessione imprescindibile tra il tema del lavoro e quello dello spopolamento progressivo degli innumerevoli borghi posati nel paesaggio delle vallate e crinali aretini.

Oggetto del Concorso sono 4 borghi esemplificativi del territorio Aretino:  Monterone, Pierle, Rosina, Trappola,  che sono caratterizzati da una profonda interconnessione con il territorio circostante, tanto bello quanto duro e difficile da vivere secondo i criteri abitativi attuali e che, proprio per questo, hanno subito un inarrestabile processo di spopolamento.

La particolare situazione socio-economica e l’emergenza sanitaria derivate dalla pandemia del Covid19 hanno accelerato una riflessione sulle possibili strategie da porre in essere per rendere nuovamente attrattivi e accoglienti questi luoghi, recuperandoli alla modernità mantenendo al contempo il loro indissolubile legame con il territorio ed il paesaggio.

L’attrattività dei borghi è un tema di grande interesse per la riscoperta di uno stile di vita che si fonda sulla concretezza del passato ed allo stesso tempo deve necessariamente proiettarsi  verso un futuro caratterizzato da nuove tecnologie digitali e di comunicazione.

L’analisi strategica dei punti di criticità che inibiscono tale processo, e di quelli di possibile forza, che al contrario ne determinerebbero una proficua applicazione, rappresentano il tema del concorso. L’obiettivo è quello di ricercare nuovi modelli urbani, economici, sociali, infrastrutturali e di relazione che potrebbero offrire possibilità alternative  di questi luoghi, arrestandone la tendenza all’abbandono e al declino.

Vanno ricercati quegli strumenti innovativi e strategici che sappiano innescare un processo virtuoso di attrattività delle piccole realtà urbane, che uniscano l’abitare con il lavoro, che consentano la rinascita dei borghi rendendoli più autonomi dal punto di vista dei servizi, unendo la qualità della vita propria dei borghi con le necessità del vivere contemporaneo.

La domanda quindi è… cosa proporre e come intervenire per far si che ciò avvenga?

 – allegati al concorso CENTRI MINORI | NUOVI TERRITORI

 

CHIARIMENTI SUL DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE:

In relazione al punto A2, pag. 4 del Documento preliminare alla progettazione, si specifica che la richiesta della figura con competenza diversa (es. non architetto) può essere soddisfatta con la presenza del consulente o collaboratore indicati al terz’ultimo paragrafo del punto 3.1, pag. 5 del Disciplinare di concorso.

Il presente chiarimento è allegato al materiale del concorso e può essere scaricato al seguente LINK