Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

“I luoghi dell’immaginario”


8 febbraio @ 17:00 - 19:00

L’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Arezzo, in collaborazione con CasermArcheologica, presenta due appuntamenti che vedranno come protagonisti gli artisti della mostra ancora in corso fino al 29 febbraio, “A ricordo di dove” a cura di Ilenia D’Ascoli – il percorso espositivo sulla storia di Minerva Muglioni, protagonista culturale di Sansepolcro nei primi del Novecento prematuramente scomparsa.

Il progetto è ideato dall’Associazione Casermarcheologica e realizzato grazie al bando Toscana Incontemporanea2019 ed il sostegno dalla Regione Toscana.

Sabato 8 febbraio ore 17:00 (evento gratuito non accreditato)

“I luoghi dell’immaginario” – talk con Roberta Baldaro e Francesco Bocchini

Il tempo dell’ascolto e dell’incontro nel dialogo con gli artisti, diventa sempre più necessario in un’epoca sovraccarica di stimoli effimeri e immagini disordinatamente sovrapposte ai nostri occhi, perché ci aiuta ad orientarci nei luoghi sommersi del pensiero creativo, capace di innescare non solo il coinvolgimento delle emozioni, ma soprattutto i segreti meccanismi su cui si basa l’immaginazione per creare nuovi mondi e nuovi modi di pensarli.

Sabato 15 febbraio ore 16:00 (evento gratuito 1+2 CFP)

L’incontro prevede la visita guidata di circa un’ora (riservata agli iscritti all’Ordine APPC di Arezzo) alla mostra “A ricordo di dove” ancora in corso, dove sono esposte alcune opere di Claudio Ballestracci.

A seguire dalle ore 17:00 presentazione del libro “Con mano che vede – disegnare per allestire” di Claudio Ballestracci.

Il libro raccoglie il lavoro dell’artista in 21 allestimenti accompagnati da altrettanti racconti grazie ai quali ogni progetto prende a esistere davanti agli occhi del lettore. Le riflessioni e le considerazioni che Claudio Ballestracci ha costantemente messo in parola durante il suo itinerario ideativo e progettuale. Chi legge è pienamente coinvolto nel processo che dà origine a un museo o una mostra. Un’esperienza raramente condivisa e particolarmente accattivante, quanto mai preziosa per conoscere, non soltanto come si costruisce un allestimento, ma soprattutto com’esso cresce e si definisce attraverso un lungo processo creativo, qui vissuto dall’interno grazie alla penna che dà forma al disegno e al flusso del pensiero tradotto in parola. 

Una vocazione civile, intrinsecamente incontenibile e pulsante di vita che va a comporre un paesaggio di personaggi straordinari, di avventure e invenzioni folgoranti.

I talk saranno condotti da Ilaria Margutti, artista e insegnante di Storia dell’Arte al Liceo Città di Piero, presso CasermArcheologica – via Aggiunti 55, Sansepolcro (AR).

Per le iscrizioni è necessario inviare una manifestazione di interesse all’indirizzo casermarcheologica@gmail.com

Si allega

Locandina